Condividi

SILENT BLOCK -By ginomcsw-

Domande e risposte frequenti sulla Vespa (F.A.Q.)

Moderatori: JasonPX, Gianluca, 150, Mimmo, Moderatori

Avatar utente
JasonPX
moderatori globali
moderatori globali
Messaggi: 4977
Iscritto il: 24/01/2015, 22:44
LocalitĂ : Bari

SILENT BLOCK -By ginomcsw-

Messaggioda JasonPX » 08/02/2015, 9:39

AUTORE DISCUSSIONE GINOMCSW


Salve a tutti,
dopo aver letto l’ottima guida preparata da BrunoET3 e vari manuali d'officina per vespa, mi sono cimentato nella sostituzione dei silent block della mia vespa PK con un risultato più che soddisfacente, e visto che non c'era ancora una guida al riguardo per tale tipo di silent block ho pensato di scriverne una che descrivesse sia le procedure che gli atrezzi adottati e che fosse complementare a quella di BrunoET3.
Infatti mentre la guida di Bruno si riferisce ai silent block tipo vespa ET3, cioè quelli con i tamponi incollati ai due semitubi, quella che vi descrivo è la procedura per i silent block per vespa PK, ma dovrebbe (uso il condizionale perché l’ho testata solo sulla mia vespa PK 50N dell’89 – mod. V5X5T che monta un motore mod. V5X2M) andar bene anche per la Special e PX, ovvero tutte le vespe che hanno i due tamponi di gomma e il tubo della traversa motore separati.
Per essere precisi nel mio modello i due tamponi della traversa motore in gomma sono uguali sia a destra che a sinistra, ma ho visto esplosi in cui uno dei due tamponi era più stretto e lungo dell’altro, e forse in questo caso si dovrà fare un piccolo adattamento all’attrezzatura.
Premetto che la procedura è più complicata di quhella descritta da Bruno e richiede degli attrezzi fatti da un tornitore e/o da un fabbro. Non è necessario dispore di una pressa. Raccomando di non avere fretta e soprattutto massima pazienza (ho impiegato un intero pomeriggio per la sostituzione di tutti i silent block) e di procedere con carter già puliti.

Materiale occorrente:
- Un secchio
- Uno spruzzino
- 3 barre filettate di acciaio da 10mm lunghe 1m (sconsiglio le normali barre in ferro dolce perché, visto lo sforzo a cui sono sottoposte nell’avvitamento dei dadi, potrebbero sfilettarsi)
- Del grasso (Attenzione: non ungere di grasso, petrolio, nafta la gomma dei silent block: li rovinereste irrimediabilmente in quanto la gomma si rigonfierebbe dopo un po’).
- Petrolio
- Fogli in cellophane
- Nastro adesivo di carta
- 16 dadi con foro da 10mm (chiave 17)
- 10 rondelle con foro di diametro da 10mm e diametro esterno da 40mm
- 1 rondella con foro di diametro da 10mm e diametro esterno da 25mm
- 1 perno chiave 17 lungo almeno 60mm
- 2 blocchetti di legno
- un pennarello indelebile nero
- 4 viti aventi lo stesso diametro di quelle che tengono il copirventola ma lunghezza di 50mm circa

Da un fabbro farsi costruire i seguenti attrezzi:
- 2 barre di ferro dello spessore di 20mm con due fori da 10mm e un foro centrale da 21mm
- 1 barra di ferro dello spessore da 10mm con tre fori da 10mm
- 1 spezzone di tubo metallico lungo 50mm, diametro esterno 43mm, spessore >3mm, per la rimozione del silent block ammortizzatore
- 1 spezzone di tubo metallico lungo 185mm, diametro esterno 48mm, spessore >3mm per la rimozione della traversa motore
Immagine
Immagine
Da un tornitore farsi costruire i seguenti attrezzi:
- due rondelle con foro avente diametro 10mm e diametro esterno 39mm, spessore 2mm
- una spina conica
- una boccola con foro da 10mm, diametro esterno 20mm e lunghezza 30mm
- una seconda boccola a T (vedi figura) con foro filettato da 10mm diametro esterno 20mm
- due anelli "a scalini" con foro interno da 21mm come in figura

Immagine
Immagine

Di tutti gli attrezzi ho preparato un
file zip con i disegni in formato Autocad 2000 e jpeg.

FASE1: preparazione

Prima di inziare qualsiasi operazione sui carter conviene pulirli per bene. Poichè ho effettuato la sostutizione dei silent con i carter chiusi, per maggiore comodità mi sono costruito dei supporti con dei pezzi di legno recuperati da una pedana in modo da far appoggiare il motore sul piano di lavoro e da ancorare lo stesso motore al piano di lavoro mediante delle morse così che non "scappi" durante le varie operazioni. Ho sagomato i blocchi di legno in modo tale da lasciar libero il volano di girare per preservare da "stress" l'albero motore durante le varie operazioni. Ogni blocco di legno è stato ancorato al motore mediante due viti inserite al posto di quelle che sorreggono il copriventola:
Immagine
Immagine

Per procedre piĂą agevolmente, ho rimosso il tamburo posteriore e il piatto portaganasce e ho coperto il cuscinetto con un pezzo di cartone appositamente sagomato per evitare che qualche schifezza potesse entrare nel gruppo degli ingranaggi.

Immagine

FASE2: rimozione vecchi silent block
Per scaldarci iniziamo col rimuovere il silent block dell'amortizzatore posteriore.
Sistemare il perno da 17, il tubo e la barretta di ferro con foro centrale da 10 come indicato nelle foto:


Immagine
Immagine
Immagine

quindi, con una chiave da 17 avvitare il dado, tenendo fermo il perno con un'altra chiave, in modo tale che il perno trascini il tubo inserito nel silent block fino a rimuoverlo completamente dalla sede:

Immagine
Immagine

A questo punto procedere con la rimozione del tampone in gomma: si può usare un cacciavite, ma per evitare di raschiare la sede di alluminio è possibile utilizzare lo stesso metodo descritto prima per l'estrazione del tubo avendo l'accortezza, questa volta, di usare una rondella con foro di diametro da 10mm e diametro esterno da 25mm da inserire tra il perno e il tampone in gomma:

Immagine
Immagine

Rimosso il tampone, pulire la relativa sede con petrolio e aria compressa per rimuovere eventuali residui di gomma.

Passiamo ora alla rimozione dei silent block della traversa motore. Prima però occorre rimuovere i distanziali in plastica montati a pressione alle estremità del tubo traversa, facendo leva con due cacciaviti. Usare cautela nel rimuovere tali distanziali: non sono di facile reperibilità.

Immagine

Per alcuni modelli di vespa ho letto che tali distanziali non sono presenti, ma il tubo traversa presenta al loro posto quattro cianfrinature che vanno raddrizzate per permettere lo scorrimento dello stesso tubo all'interno dei tamponi.

Prima di estrarre il tubo traversa segnare sul braccio motore con un pennarello indelebile nero le tre sporgenze presenti all'interno del tubo stesso:

Immagine

Nella foto (che ho fatto dopo aver già tolto i silent perchè mi ero dimenticato di documentare questo passaggio... ) i tre triangolini disegnati col pennarello inelebile sono allineati con le sporgenze presenti all'interno del tubo traversa e le lineette sono in corrispondenza delle nervature interne presenti sul carter.

Avvitare due dadi ad una estremitĂ  della barra filettata lunga 1m serrandoli per bene, quindi inserire la barra l''interno del tubo traversa. Sistemare lo spezzone di tubo e la barra in ferro col foro centrale da 10mm come in figura e iniziare a svitare il perno in modo tale da far fuoriuscire il tubo traversa dai tamponi. Se la barra filettata dovesse girare solidalmente col perno mettere altri due dadi in contrasto all'altra estremitĂ  della barra filettata e tenerli fermi con una seconda chiave.

Immagine

Per facilitare l'estrazione conviene ingrassare la barra filettara. Terminata l'estrazione del tubo traversa, procedere alla rimozione dei due tamponi in gomma dalla loro sede forzando con un cacciavite o con un sistema simile a quello gia visto per il tampone dell'ammortizzatore posteriore. Fare attenzione a non perdere la rondella di battuta del silent presente solo dalla parte del braccio piĂą lungo del carter. Quindi pulire le sedi dei tamponi con petrolio e aria compressa per rimuovere evntuali residui di gomma.

Immagine Immagine

FASE3: montaggio nuovi silent block

Incelofanare il carter in modo tale da lasciare libere solo le sedi dei silent.

Immagine

In un secchio preparare una soluzione saponata con 2 litri di acqua e mezzo bicchiere di detersivo per piatti. Riempire con tale soluzione lo spruzzino. La soluzione di acqua e sapone è preferibile al solo sapone per diversi motivi: le parti scorrono meglio che non utilizzando il solo sapone, la soluzione è più facilmente lavabile a lavoro finito, il solo sapone, vista la lunghezza del procedimento tende ad asciugarsi non svolgendo più bene la funzione di lubrificante, infine si può usare lo spruzzino per insaponare i pezzi.

Passiamo ora ad inserire i due tamponi nella traversa motore. Prima di inserirli bagnarli con la soluzione saponata. Con lo spruizzino bagnare anche le relative sedi nel carter. Introdurre a mano i tamponi con le svasature del foro rivolte verso l'esterno fino a battuta. Se oppongono resistenza utilizzare la barra filettata da 10mm, le due rondelle con foro avente diametro 10mm e diametro esterno 39mm e i due dadi, come in figura:
Immagine

Fare in modo che i tamponi entrino dritti. Rimuovere le barre filettate e le rondelle dal carter. Tagliare un pezzo della barra filettata lungo circa 23cm ed avvitare ad una estremitĂ  la spina conica, quindi inserire il tubo traversa e infine avvitare all'altra estremitĂ  la boccola a T. Avete ottenuto una spece di lancia. Avvitare sulla testa a T della lancia l'altro pezzo di barra filettata..

Appoggiare i due anelli a scalini con foro interno da 21mm sui tamponi e montare il sistema costituito dalle tre barre di ferro, dalle due barre filettate da 1m e dalla spina come nell'immagine:

Immagine

1) barra di ferro dello spessore di 20mm con due fori da 10mm e un foro centrale da 21mm ;
2) barra di ferro dello spessore da 10mm con tre fori da 10mm
3) boccola con foro da 10mm, diametro esterno 20mm e lunghezza 30mm
4) spina conica
5) tubo traversa
6) boccola a T con foro centrale filettato da 10mm e diamoetro esterno 20mm
7) tamponi in gomma
8) barra filettata in acciaio da 10mm
9) dado su cui agire per l'avanzamento del gruppo "spina conica - tubo traversa" all'interno dei tamponi in gomma
10) anelli a scalini con foro interno da 21mm
11) dado e controdado da tenere bloccati con una chiave da 17 per permettere lo scorrimento del gruppo "spina conica - tubo traversa" quando si agisce sul dado centrale (particolare 9)

Immagine
Immagine
Fare molta attenzione che i fori delle barre di ferro siano centrati rispetto ai fori presenti nei tamponi e che le barre di ferro siano prefettamente ortogonali al braccio del carter. Aiutatevi per questo con la livella. E' molto importante questo passaggio perchè se la spina entra storta rischiate di rovinare i tamponi. A me è successo quando ho provato la prima volta con una spina conica più corta e non ho posto molta attenzione a che entrasse diritta e questo è il risultato:
Immagine
Silent bloc e spina rovinati irrimediabilmente!

Prima di montare tutto l'"accrocco" spruzzate la soluzione saponata sui silent e sulla spina. Ingrassate la barra filettata (particolare 8) su cui agisce il dado (particolare 9) per lo scorrimento del gruppospina conica - tubo traversa .

Attenzione: quando inserite la spina nei tamponi, ricordatevi di allineare i tre rigonfiamenti presenti all'interno del tubo traversa con i segni fatti col pennarello indelebile prima di rimuovere i silent!

Svitate il dado centrale (particolare 9) poggiato sotto la barra di ferro piu in alto con una chiave da 17 in modo tale che la spina sia spinta verso l'interno del braccio motore, bloccando con un'altra chiave da 17 il gruppo dado e controdado (particolare 11). Di tanto in tanto spruzzare la soluzione saponata sulla spina e sui silent. La spina dovrebbe entrare senza troppe difficoltà nel primo tampone. Quando arriva al secondo controllare che la punta della spina entri perfettamente nel foro centrale del tampone. Da questo momento inizia la parte più complicata in quanto la spina offre una maggiore resistenza all'avanzamento e occorre fare attenzione che si mantenga perpendicolare rispetto al piano. Per questo è bene aiutarsi infilando la boccola (particolare 3) con foro da 10mm, diametro esterno 20mm e lunghezza 30mm nel foro libero in basso del sistema così che funzioni da guida per la spina conica.


Immagine

Nell'ultima fase, quando il tubo è arrivato quasi in posizione, potrebbe essere necessario allentare leggermente i dadi che trattengo le due barrette spesse 20mm in modo da facilitare lo scorrimento del tubo stesso all'interno dei tamponi in gomma.

Immagine

L'operazione di inserimento del tubo termina quando lo stesso sporge in egual misura da un lato e dall'altro della traversa. Se si è esagerato con l'inserimento è necessario "tirare" la spina invertedo i dadi che mantengono la barretta col foro centrale da 10mm e il dado centrale n. 9 come in figura (quando si avvita il dado 9 occorre tenere fermi i dadi 11 con una seconda chiave da 17).

Immagine

Terminata l'operazione svitare la spina e liberare tutto il carter dalla spina e dal sistema di guida, quindi sciacquare con acqua pulita per rimuovere il sapone dal carter.

Immagine

Fatta questa operazione, passiamo all'inserimento del silent dell'ammortizzatore posteriore che è, al confronto di quello appena fatto, un gioco da ragazzi!

Spruzzare la soluzione saponata nella sede dove andrĂ  inserito il tampone che nel frattempo abbiamo bagnato con l'acqua saponata, inserire il tampone a mano, quindi il tubo in metallo. Il montaggio si effettua seguendo il procedimento inverso dello smontaggio utilizzando lo spezzone di tubo, il perno da 17, la rondella con foro di diametro da 10mm e diametro esterno da 25mm e una rondella con diametro esterno da 40mm.

Immagine

Il tubo in metallo entro il quale scorre il perno che trattiene l'ammortizzatore posteriore deve sporgere 2mm dal lato volano e piĂą di 3mm dal lato piatto portaganasce.

Sciacquare con acqua semplice anche questa zona per rimuovere il sapone. Rimuovere la copertura in celloppane e lasciare asciugare.

Bene, abbiamo quasi finito! Ora vanno montati i due distanziali in plastica sul tubo traversa motore:

Immagine

Uno dei due bordi interni dei distanziali è smussato rispetto all'angolo vivo che presenta l'altro bordo. L'angolo smussato va a contatto con la gomma del silent e serve appunto per facilitare l'inserimento dell'anello nel tubo, operazione che può essere fatta a mano oppure con l'ausilio della barra filettata e delle rondelle.

Immagine Immagine

Ed ecco a lavoro ultimato come si presenta il braccio motore:

Immagine

E' tutto: a presto!
Immagine

CLICCA QUI (REGOLAMENTO FORUM) - (LOGO E TOPPA VESPAFOREVER) CLICCA QUI

CLICCA QUI (GUIDA ALL'INSERIMENTO DELLE IMMAGINI)

CLICCA QUI (MOTORE BY LOLLO - P125X '80 di JasonPX)

  • Spazio pubblicitario

Torna a “Domande frequenti sulla Vespa (F.A.Q.)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite